freccia_sx torna indietro

12° award 2020

nella categoria: Ristoranti fino a 120€

Ristorante Abbruzzino


L’esperienza in questo locale è una delle più interessanti che si possano fare in Italia in questo momento. Una mano felice e istintiva del giovane Luca Abbruzzino a cui il padre ha intelligentemente lasciato subito spazio, coniugata ad esperienze maturate nel corso degli anni, disegna il nuovo volto della cucina calabrese. Quello di una modernità che non rinuncia al sapore, anzi lo cerca e lo trova con determinazione, ma che al tempo stesso presenta piatti più leggeri e leggibili e, soprattutto, con il mare sempre più protagonista insieme all’elemento vegetale. Anche quando si gioca con prodotti difficili da gestire come le interiora di baccalà oppure con la ‘nduja, due simboli della immensa cultura gastronomica calabrese.
Il locale è appena fuori città, tavoli ben disposti, il servizio attento e professionale oltre che appassionato e una carta dei vini che tiene conto dell’impressionante crescita della regione. I pregi di Luca Abbruzzino sono sostanzialmente due: la ricerca del prodotto vero e di qualità partendo dal proprio territorio e la capacità di ragionare sin da subito mettendo spesso l’elemento vegetale in primo piano quando questo tema era appena agli albori in Italia. Nascono così, pescando spesso nella memoria familiare e collettiva, alcuni piatti che dovete pretendere quando siete qui, ovviamente nella stagione giusta, a cominciare dal carciofo, ormai un classico. Un altro piatto da non perdere perché riassume la sua capacità di interpretare il territorio in chiave moderna restando leggibile è lo storico fusillone con ricci, ‘nduja e pecorino. La stagionalità riguarda anche il mare e i secondi di pesce non sono mai banali, ma sempre ben costruiti e importanti prima di approdare al dessert che è un capitolo a parte e che anche in questo caso riesce a coniugare la grande passione per la sensazione dolce della tradizione calabrese e meridionale con le nuove esigenze di leggerezza.




The experience at this locale is one of the most interesting that one can have in Italy at the moment. The young Luca Abbruzzino has a happy and instinctive touch which his father has wisely made room for. This, together with experience that has matured over time, has created a new figure on the Calabrian cooking scene. His cuisine is modern and does not sacrifice flavor. Instead he exalts it with determination, but at the same time he also presents lighter seafood dishes that are complimented by a vegetable element. Even when he works with more difficult ingredients such as cod innards or the ‘nduja, two symbols of the immense Calabrian gastronomic culture, he manages to succeed. The establishment is just outside the city. The tables are well-placed, the service is attentive, professional and enthusiastic, and the wine list reflects the impressive growth of the region. Luca Abbruzzino’s best qualities are two: sourcing genuine, quality products from his own territory, and the capacity to reason. He was one of the first to use vegetables as the center of a dish when this trend had just begun in Italy. By diving into his family history and the collective history, he creates dishes that you must try, if you come here at the right season. One is the artichoke, a classic. Another that illustrates his capacity to interpret the territory in a modern slant while staying relatable is the historic fusillone with sea urchin, ‘nduja and pecorino. Seasonality also applies to the seafood, and the second courses with fish are never mundane, but always well-constructed and important. The desserts are a separate chapter, and also in this case, he manages to demonstrate his great passion for Calabrian and southern Italian tradition while maintaining the lightness dictated by current trends.
chef
chef: Antonio Abbruzzino
localizzatore
location: Italia
Catanzaro - Via Fiume Savuto, località Santo Janni, Catanzaro
Orologio
apertura: da mar. a sab. a cena; dom. solo pranzo

giorno di chiusura: lunedì
Orologio
ferie:
dal 4 nov. al 12 dic.
Telefono
telefono: 0961799008
birra
da provare assolutamente: fusillone con ricci, ‘nduja e pecorino
Risorsa 16
Menu: link
riservato
prenotare: clicca qui
banconota
pagamenti accettati
partner