freccia_sx torna indietro

14° award 2020

nella categoria: Ristoranti fino a 120€

Ristorante Andreina


Fuoco, fumo e fiamme sono i nomi dei tre percorsi degustazione proposti dal Ristorante Andreina di Loreto ma sono, altresì, le colonne portanti di questo locale nato sessant’anni fa come “mescita di vino”.
Nel 1959 Andreina e Bruno erano la prima generazione di sorrisi gentili che, nella casa colonica di famiglia, accoglievano i viandanti con prodotti autentici e di grande qualità.
Lo spiedo venne acceso allora, complice il bottino di giornata proposto dai cacciatori di passaggio per essere cucinato, e mezzo secolo dopo rimane il cuore di quello che è diventato un riferimento nei pellegrinaggi gastronomici marchigiani.
La terza generazione ha il nome di Errico Recanati, “eterno sous-chef” di nonna Andreina che, anno dopo anno, ha trasformato la tradizione di cortile e cacciagione con mano discreta, mantenendone l’autenticità ma rendendola ricercata e attuale.
Basti pensare allo studio che è stato fatto sulla cacio e pepe o al vincisgrasso che gli amanti dei primi non possono perdere. I secondi di carne sono una splendida certezza virile tra agnello, faraona e maiale iberico cotti alla brace ma il palato sarà in grado di trovare appagamento anche nelle pietanze che accostano le interiora al sapore del vicino Adriatico: via libera a capasanta, animelle, ricci di mare e acetosella o fungo alla brace, fegato, ostrica e milza essiccata. Persino il pesce viene trattato alla moda della carne con l’affumicatura decisamente riuscita di ostriche, sgombro, tonno o baccalà.




Fire, smoke and flames are the names of the three tasting menus proposed by the Ristorante Andreina in Loreto. They are the pillars of this establishment which was opened sixty years ago as “mescita di vino.” In 1959 Andreina and Bruno were the first generation of cheerful faces who welcomed travelers to the family homestead with authentic products of the highest quality. The roasting spit was lit back then, a convenient accessory to the daily catch of the hunters who passed by. Half century later it remains the heart of what has become a landmark for pilgrims of gastronomy in the Marche region. The third generation is Errico Recanati, “eternal sous-chef” to his grandmother Andreina who, year after year, has transformed the tradition of the backyard and game with a discreet hand, maintaining authenticity yet rendering it contemporary and sought-after. It is enough to consider the work that was done on the cacio e pepe or the vincisgrasso which pasta lovers cannot miss. The second courses of meat are a splendid, vibrant guarantee and include lamb, guineafowl, and Iberian pork cooked alla brace. Your palate will also be gratified by the dishes that accompany the interior with the flavor of the nearby Adriatic Sea. The gate is opened onto scallops, sweetbreads, sea urchins and sorrel or char-grilled mushrooms, liver, oysters and dried spleen. Even the seafood is treated like meat with a well-executed smoking of oysters, mackerel, tuna and cod.
chef
chef: Errico Recanati
localizzatore
location: Italia
Loreto (AN) - Via Buffolareccia, 14, 60025 Loreto, AN, Italia
Orologio
apertura: da gio. a lun. pranzo e cena; mercoledì solo cena

giorno di chiusura: martedì
Orologio
ferie:
variabili
Telefono
telefono: 071970124
birra
da provare assolutamente: spaghetto cacio e sette pepi
Risorsa 16
Menu: link
Risorsa 16
Menu degustazione:
riservato
prenotare: clicca qui
serv_aggiuntivi
parcheggio
aria climatizzata
giardino

banconota
pagamenti accettati
partner