freccia_sx torna indietro

31° award 2020

nella categoria: Ristoranti oltre 120€

Bros’


Una scommessa che ha scosso il Salento: portare le atmosfere, la tecnica, le suggestioni di alcune delle più avanzate cucine europee a Lecce. Questa è stata la partita che Floriano Pellegrino ha deciso di giocare, inizialmente con i fratelli (da qui il nome del ristorante nel cuore della città), poi con Isabella Potì, stesse esperienze e una mano di fata nella pasticceria. Oggi sicuramente è un posto dal quale non si può prescindere quando si viene in Puglia e nel Sud. I riferimenti stilisti sono quelli del Nord, a cominciare dalla essenzialità dell’hotellerie e delle presentazioni, ma la sostanza è tutta salentina, mediterranea, a cominciare dalla materia prima vera delle carni e degli ortaggi, poi per alcuni rimandi alla tradizione ben precisi anche negli abbinamenti. Riferimenti territoriali solidi, dunque, ma anche rotazione stagionale del menu. L’esperienza della degustazione ha dunque un grande ritmo, spesso stupisce gli occhi, sempre il palato, non siamo in presenza di una estetica fine a sé stessa. A questo proposito impossibile non segnalare, e chiedetelo magari, l’ormai classico “Uovo fucking Cold 2013”: tuorlo marinato, biscotti, salsa mou, pasta di limone e spuma di latte. Le cotture delle carni e dei pesci sono da manuale, anche le paste non sono mai scontate ma lasciano spazio a quel giusto tono di semplice golosità che questo cibo deve avere per noi italiani. La carta dei vini è ben dosata, il servizio sempre attento e appassionato. Da provare, una volta che siete qui, l’agriturismo aperto lo scorso maggio a Scorrano, vicino Lecce: Roots, questo il nome, proietta nel futuro la cucina della mamma con piatti riconoscibili ed eccezionali per qualità della materia e tecnica.




This was a risk that has sent shockwaves through Salento. The atmosphere, the techniques, and the charm of some of the most advanced kitchens in Europe have been brought to Lecce. This was the game that Floriano Pellegrino decided to play, initially with his brothers (hence the name for this city-center restaurant), and then with Isabella Potì, with the same experience and an expert hand with pastries. Today it is certainly a place you cannot miss when you come down to Puglia or to the south. It has a northern style, beginning with the essentials and the presentations, but the substance is all Salento. It is Mediterranean beginning with the authentic raw materials from meats to vegetables. There are also some precise inspirations from tradition in the combinations. There are solid territorial references, therefore, but the menu also rotates around the seasons. The experience of the tasting menu has great rhythm and it amazes your eyes, your palate, there is no aestheticism as an ends unto itself. We highly recommend, and suggest you request, the now classic “Uovo fucking Cold 2013,” a marinated egg yolk, biscuits, mou sauce, lemon paste and milk mousse. The cooking of the meats and fish are textbook perfect, even the pastas are never mundane, but leave space for that perfect note of simple delight that this dish has to have for us Italians. The wine list is well-calibrated. The service is always attentive and enthusiastic. Once you are here you must try the agritourism business that opened last May in Scorrano, near Lecce. The name is Roots and has a futuristic interpretation of homemade cooking with recognizable dishes that are exceptional for their quality materials and technique.
chef
chef: Floriano Pellegrino
localizzatore
location: Italia
Lecce - Via degli Acaya 2, Lecce, LE, Italia
Orologio
apertura: lun. pranzo e cena; da gio. a dom. pranzo e cena

giorno di chiusura: martedì e mercoledì
Orologio
ferie:
dal 29 ottobre al 4 dicembre
Telefono
telefono: 0832092601
birra
da provare assolutamente: Uovo fucking Cold 2013
Risorsa 16
Menu: link
Risorsa 16
Menu degustazione:
riservato
prenotare: clicca qui
serv_aggiuntivi
struttura adatta a persone con difficoltà motorie
aria climatizzata
banconota
pagamenti accettati
partner