freccia_sx torna indietro

32° award 2020

nella categoria Ristoranti fino a 120€

La Trattoria Enrico Bartolini


La Trattoria Bartolini è uno dei ristoranti, aperto solo per cena, dell’Andana SPA Resort, splendida struttura nel cuore della maremma, una location da sogno pensata per una clientela esigente che sappia apprezzare una cucina stagionale e raffinata che non tradisce le aspettative. Qui, dopo un lungo viale tra filari di cipressi e pini marittimi, si apre la splendida struttura che fu di Leopoldo II di Lorena, già Granduca di Toscana, una residenza di lusso pensata per ritrovarsi e vivere una dimensione emozionale lontana dallo stress quotidiano.
Negli antichi Granai è stata ricavata l’area ristorante con grandi vetrate che si affacciano su un vasto e piacevole giardino. Gli arredi, curati, arricchiti da opere moderne e un forno a legna con annessa cantina a vista, attendono l’ospite che vuole ritrovarsi in piena tranquillità. In cucina troviamo il resident chef Marco Ortolani, mentre in sala, magistralmente gestita, Davide Macaluso, affermato sommelier dai modi discreti ma dall’attenzione maniacale. Tra le diverse possibilità offerte dal menù abbiamo scelto “I classici” che, dopo una serie di amuse-bouche, apprezzabili per riuscire a condensare l’immaginario della tradizionale trattoria toscana come i fegatini e la pappa al pomodoro, ripensati in forma originale ma mai leziosa: stupisce subito con una spuma di patate affumicata e un crudo di gamberi rosa, da mangiarsi “a cucchiaiate” da tanto che è buono. Dopo una crescente aspettativa segue l’antipasto “Gambero mezzo fritto”, un interessante interpretazione del gambero di Santo Spirito che gioca su diverse consistenze. A seguire il primo dei due primi piatti serviti, i Pici, tradizionale pasta lunga toscana, all’aglione (ma senza aglio), marinati nel ginger con pomodoro datterino e cipollotto, ventresca di Tonno e Katsuobushi (fiocchi di tonno fermentati ed essiccati) dal sapore intenso e fresco, una rivisitazione centrata ed apprezzatissima . Subito dopo uno dei piatti iconici della cucina di Bartolini, il risotto di rape rosse e gorgonzola: un must imprescindibile che caratterizza i menù dello chef pistoiese.
Ottima la pancia di maialino cotta a bassa temperatura e ripassata alla brace e non stanca il dessert al cioccolato con gelato alla nocciola, un fine pasto ricco che lascia i clienti sazi e soddisfatti. Le pietanze sono accompagnate con cura da una ricca selezione di vini e distillati. Location perfetta per chi voglia ricercare la qualità della tradizionale cucina toscana in chiave moderna.




La Trattoria Enrico Bartolini is one of the restaurants, open only for dinner, in the Andana SPA Resort, a splendid structure in the heart of the Tuscany. It is dream location designed for the discerning customer who knows how to appreciate a seasonal cuisine that is refined and does not disappoint. Here, after a long viale with filari cypress and marittimi pine tries, the road opens onto the splendid structure that belonged to Leopoldo II of Lorena, the Grand Duke of Tuscany. It is luxury residence designed for self-discovery and as a getaway, far from the stress of daily life. The restaurant area was created in the old barn, with large picture windows that overlook a vast and pleasant garden. The décor, curated and enriched with modern works of art, a wood-fired oven and an exposed cantina, await the guest who wishes to find him or herself in total calm. In the kitchen we find the resident chef Marco Ortolani, while in the masterfully managed dining area there is Davide Macaluso, a well-known sommelier with discreet manners but with precise attentiveness. Among the different selections offered by the menu, we chose the “I classici.” The meal began with a series of amuse-bouche that managed to condense the image of the traditional Tuscan trattoria into a little bite. An example is the little livers and the tomato papa, reworked into an original yet petite form. The antipasto immediately impressed us with a mouse of smoked potatoes and excellent raw pink shrimp served “a cucchiate,” (by the spoonful). After raising our expectations, the antipasto followed with “gambero mezzo fritto,” an interesting interpretation of the Santo Spirito shrimp which plays with different textures. Next was the first of two pasta dishes, i pici, traditional Tuscan noodles all’aglione (but without garlic), marinated in ginger with grape tomatoes and chives, tuna belly and Katsuobushi (flakes of fermented dried tuna) with an intense and fresh flavor. It was an impressive and well-executed revisitation on a Tuscan classic. Immediately afterwards we had one of the trademark dishes of Bartonlini’s kitchen, the risotto with red turnip and gorgonzola, an absolute must which characterizes the menu of the Pistoiese chef. The piglet belly cooked at low temperature and then seared alla brace is excellent. The dessert with chocolate and hazelnut gelato does not bore and is an end to a rich meal which leaves the customer satiated and satisfied. The dishes are accompanied with care by a rich selection of wines and distilled spirits. It is the perfect location for those who are looking for quality traditional Tuscan cuisine done in a modern slant.
chef
chef:
Marco Ortolani
localizzatore
Località Badiola, 58043 Castiglione della Pescaia, GR, Italia
Orologio
apertura:
da mar. a dom. solo a cena da aprile ad ottobre

giorno di chiusura:
lunedì
Orologio
ferie:
Chiude a novembre per riaprire in primavera
Telefono
telefono:
0564944322
birra
da provare assolutamente:
"Risotto alle rape rosse e gorgonzola"
Risorsa 16
Menu:
link
Risorsa 16
Menu degustazione:
mail
prenotare:
clicca qui
serv_aggiuntivi
struttura adatta a persone con difficoltà motorie
parcheggio
aria climatizzata
wifi gratuito

giardino

animali ammessi

banconota
pagamenti accettati:
partner