freccia_sx torna indietro

45° award 2020

nella categoria: Ristoranti fino a 120€

Piazzetta Milù


Nell’alta ristorazione italiana spesso a fare la differenza e a dare solidità ad un progetto è il legame familiare di chi vi si dedica; come è accaduto per questo ristorante, dove la famiglia Izzo ha profuso cuore, passione, energia e abnegazione. Da pochi mesi sono anzi al completo poichè a prendere le redini della cucina è arrivato il giovane Maicol, che vi ha portato la sua verve giovanile accanto alla tecnica acquisita grazie ad esperienze internazionali importanti; fra tutte il Tickets dello chef Albert Adrià e Il Mirazur dello chef Mauro Colagreco. Ma se il respiro internazionale è evidente nelle tecniche, la materia prima parla di territorio. Grande attenzione ai vegetali: ed ecco infatti Via Schito 42, un piatto in cui ci sono 22 elementi tra verdure, frutta, ortaggi e legumi. Tutti prodotti dell’orto di famiglia, dove giochi di consistenze, freschezza, note tostate e acidità s’inseguono creando eleganza e armonia. Il palato è così pronto a ricevere un primo piatto che rimanda al nord, ma la cui matrice concettuale è tutta meridionale: Risotto alla Scapece, dove l’ortaggio è esaltato attraverso la tecnica della fermentazione e mantiene la sua croccantezza creando un gioco di pari consistenza con il riso. Non sia mai detto che il risotto sia solo a appannaggio del Nord. Interessante e divertente la seconda portata, in cui una tenerissima pancia di maiale dalla pelle perfettamente croccante incontra la sontuosità e la nota marina della maionese di ostrica. Un matrimonio ben riuscito. L’elemento ludico è costantemente presente in ogni portata, e questo rende l’esperienza ancor più piacevole. Molto interessanti i dolci. La sala è ben rodata, grazie anche alla perfetta sinergia dei fratelli Valerio e Emanuele; la cantina ampia e per nulla scontata.
Insomma, un punto di riferimento nella ristorazione campana che può continuare a far sempre meglio per la gioia dei clienti.




In Italian gourmet cooking, what often makes the difference and gives solidity to a project is the family ties to which it is dedicated. This is the case of this restaurant where the Izzo family has invested heart, passion, energy and sacrifice. The family has now been completed by the young Maicol who has taken over the reins in the kitchen. He has brought his young verve and solid technique which he acquired in important international work experiences. These include at Tickets under chef Albert Andrià and at Mirazur under chef Mauro Colagreco. But if the international influence is evident in his technique, his raw materials reflect the local territory. Great attention has been given to produce. An example is Via schito 42, a dish in which there are 22 ingredients including vegetables, fruit, and legumes. Everything is grown in the family’s vegetable garden, and the texture, freshness, toasted notes and acidity work together to create elegance and harmony. Thus, the palate is prepared to receive the first pasta dish that has a northern influence, but whose concept is all southern. In the risotto alla scapece the produce is exalted through the technique of fermentation. It maintains its crunchiness while creating an interesting mix of textures with the rice. It cannot be said that they only know how to make risotto up north. The second course is interesting and fun, a very tender pork belly with a perfectly crunchy skin meets the sumptuous sea flavor of an oyster mayonnaise. It is a successful combination. The element of fun is present in every dish, and this makes the experience even more enjoyable. The desserts are very interesting. The dining area is well-run thanks to a perfect synergy between the brothers Valerio and Emanuele. The cantina is extensive and not mundane On the whole, it is a landmark on the Campania restaurant scene that will continue to improve and impress its guests.
chef
chef: Maicol Izzo
localizzatore
location: Italia
Castellammare di Stabia - Corso Alcide De Gasperi, 23,Castellammare di Stabia, NA, Italia
Mezzi
*raggiungibile con mezzi pubblici
Orologio
apertura: da lun. a ven. pranzo e cena (il pranzo solo su prenotazione); sab. pranzo e cena; dom. solo pranzo

giorno di chiusura: mercoledì
Telefono
telefono: 0818715779
birra
da provare assolutamente: Via Schito 42
Risorsa 16
Menu: link
Risorsa 16
Menu degustazione:
riservato
prenotare: clicca qui
serv_aggiuntivi
struttura adatta a persone con difficoltà motorie
aria climatizzata
wifi gratuito

animali ammessi solo di piccola taglia

banconota
pagamenti accettati
partner