freccia_sx torna indietro

30° award 2020

nella categoria: Ristoranti fino a 120€

Ristorante Romano


Il locale esiste dagli anni ’60 sempre gestito da Romano Franceschini con in cucina la moglie, la signora Franca, insieme in questo sodalizio culinario da oltre 50 anni. In sala troviamo anche Roberto, il loro figlio, nella veste di bravissimo sommelier.
Sala con non più di 30/35 coperti con tavoli ben curati. Bella la copertina dei menù con la riproduzione del quadro “Spiaggia a Viareggio” di Moses Levi.
Possiamo scegliere fra 10 antipasti, 10 primi e 10 secondi oltre a 3 piatti di carne e i dessert. Abbiamo optato per il menù degustazione seguendo i consigli di Romano.
Benvenuto dalla cucina con piccolo fritto misto di acciuga, gamberetti bianchi di fascina e una piccola sogliola sfilettata nel vicino tavolo di servizio personalmente dal patron.
Insalata di crostacei, molluschi e borlotti pietrasantini accompagnata da una maionese, servita al momento, di altissimo livello, sapori e realizzazione fantastici.
Ombrina marinata, seppia, mix di grani e semi, zuppetta bianca di pesce di ottimo sapore e ben realizzato.
Arriva il “must” del locale, un piatto che è, pur nella sua semplicità, senza dubbio difficile da realizzare almeno dal punto di vista manuale. Si tratta dei calamaretti ripieni di verdure e crostacei, sempre perfetto. L’ultimo antipasto è uno sparnocchio (mazzancolla nel dialetto della Versilia) avvolto nel lardo di Colonnata su di una crema di ceci di Valentano. Continuiamo con le Tagliatelline al nero di seppia con scampi, calamaretti e zucchine fiorite. Buone, divorate in un solo boccone. Fuori dalle nostre scelte un assaggio di risotto Riserva San Massimo con sarde, pomodoro, capperi e pecorino, veramente buono. Concludiamo con il tegamino di pesce alla Viareggina, un ottimo cacciucco alleggerito e senza lische e con l’Orata, burro di nocciole, salsa al prezzemolo e cialda di fegatini di seppia. Seguono i buoni dessert dai quali abbiamo scelto due classici, Sorbetti d’agrumi e Dessert Viareggio, piccola pasticceria e caffè. In generale si conferma una scelta ad altissimo livello sia per l’ottima materia prima che per le preparazioni eccelse. Ampia e profonda la carta dei vini.




This locale has been in existence since the 1960s. It has always been managed by Romano Franceschini with his wife Franca in the kitchen. This culinary collaboration has been working for over 50 years. In the dining area Roberto, their son, acts as the excellent sommelier. The dining area has no more than about 30 to 35 seats with well-kept tables. The cover of the menu is lovely with a reproduction of the picture “Spiaggia a Viareggio” by Moses Levi. You can choose from 10 antipasti, 10 pasta dishes, 10 second courses beyond three meat dishes and the desserts. We followed Romano’s advice and opted for a tasting menu. The kitchen’s welcome was a little mixed fish fry with anchovies, white shrimp of fascin and a small sole which was personally filleted and served by the owner. A salad of crustaceans, mollusks and Pietrasantina borlotti beans with a mayonnaise followed. They were very high quality, tasty and had a fantastic execution. The marinated croaker fish, cuttlefish, mixed seeds and grains, and white fish soup all had a wonderful flavor and were well-made. Then the restaurant’s “must” arrived. It was a dish that even though simple, it was without a doubt difficult to make from a technical standpoint. It was a dish of calamaretti (small squid) stuffed with vegetables and crustaceans; simply perfect. The last antipasto was a sparnocchio (a mazzancolla in the Versilia dialect) wrapped in Colonnata lard on a cream of Valentano chick peas. We continued with tagliatelline al nero di sepia with scampi, calamaretti and zucchini flowers. It was great and we devoured it in one bite. Outside of the tasting sequence we were served a taste of the Riserva San Massimo risotto with sardines, tomato, capers and pecorino, which was truly good. We finished with a tegamino of Viareggina fish, and an excellent cacciucco that was lightened and without fish bones and made with sea bass, hazelnut butter, parsley sauce and a cialda of cuttlefish livers. Excellent desserts followed; we chose two classics, the citrus sorbet and the Viareggio Dessert, small pastries and espresso. In general, the restaurant is still at a very high standard, both for the excellent raw materials and for the supreme preparation of the food. There is a wide and extensive wine list.
chef
chef: Franca Checchi Franceschini e Andrea Papa
localizzatore
location: Italia
Viareggio (LU) - Via Mazzini, 120, Viareggio, LU, Italia
Mezzi
*raggiungibile con mezzi pubblici
Orologio
apertura: da mar. a dom. pranzo e cena;

giorno di chiusura: Lunedì
Orologio
ferie:
Variabili
Telefono
telefono: 058431382
birra
da provare assolutamente: Calmaretti ripieni di molluschie everdure ed in genere tutti gli antipasti
Risorsa 16
Menu: link
Risorsa 16
Menu degustazione:
riservato
prenotare: clicca qui
mail
prenotare: clicca qui
serv_aggiuntivi
struttura adatta a persone con difficoltà motorie
aria climatizzata
animali ammessi solo di piccola taglia

banconota
pagamenti accettati
partner