freccia_sx torna indietro

42° award 2020

nella categoria: Ristoranti fino a 120€

Stube Gourmet


Alessio Longhini ha trovato la sua strada – che è un sentiero creativo assai originale – senza mai perdere di vista se stesso e il suo amato Altopiano. Territorio ricco di storia e di valori, di prodotti genuini (specialmente i celebrati formaggi) e di aria buona. Sembra idealmente ispirarsi alle suggestioni del bosco e della memoria ancestrale che regalano certi passaggi della narrazione di Mario Rigoni Stern i piatti del giovane Alessio. Piatti maturi, complessi eppur semplici nella loro essenza, fedeli all’identità dell’Altopiano di Asiago. La memoria di questa terra, intrisa anche dei ricordi della Grande Guerra, è sapientemente sintetizzata con tecnica moderna, gusto estetico e un non comune talento nel saper creare accostamenti felici. Creazioni che emanano riflessi di luce e di bellezza.
Il locale è una costola dello storico Hotel Europa dei fratelli Vito e Toni Mosele, nella cui osteria al piano terra – affacciata sul viale centrale della città – passa l’intera Asiago e chi la visita, persino le squadre di hockey su ghiaccio che affrontano i fortissimi giallorossi locali. Il ristorante Stube Gourmet è il sogno realizzato della famiglia Mosele: bello, accogliente e intimo nel suo raffinato stile di montagna. Bello, buono e di sostanza nella sua proposta gastronomica. Ogni preparazione rivela il talento dello chef che mette a frutto una lunga formazione accanto a maestri importanti, Norbert Niederkofler per primo.
Qualche piatto: da mangiare anche con gli occhi il ‘Giardino di verdure’, mix di ortaggi primizia di stagione lavorati in modo differente (crudo, agrodolce, marinato, disidratato) così da nobilitare lo stile vegan. Capolavoro di equilibrio e semplicità il riso Carnaroli mantecato alla salvia, con trippa di baccalà e pana acida al lampone. Il ‘Piccione in tre cotture’ con crema di nocciole, more e sambuco ha come base una tartare, il petto alla brace e la coscia cotta a bassa temperatura. Infine da ammirare come un pezzo da gioielleria il dessert ‘La mucca’ creato con il latte dell’Altopiano. La cantina dello Stube Gourmet è stimolante, frutto di una ricerca continua di prodotti, territori e storie da raccontare nel calice.
Un’esperienza da incorniciare per piacevolezza anche sotto il profilo del servizio: molto attento, curato e di tono familiare. Fermarsi al tavolo di questo bel ristorante di Asiago è un modo diverso e originale per fissare con emozioni forti il ricordo dell’Altopiano.




Alessio Longhini has found his way – one that has a creative and very original path – without ever losing sight of himself and his beloved Altopiano. The territory is rich in history and tradition, genuine products (especially its celebrated cheeses), and good air. He seems to have been inspired by the charm of the forest and the ancestral history which are part of Mario Rigoni Stern’s narration of the young Alessio’s dishes. They are mature, complex yet simple in their essence, and faithful to the identity of the Altopiano di Asiago. The history of this land, including the stories from the Great War, is expertly synthesized with modern techniques, aesthetics and with uncommon talent in knowing how to create happy combinations which emanate bursts of light and beauty. The locale is a off-shoot of the historic Hotel Europa which belongs to the brothers Vito and Toni Mosele. The osteria on the ground floor overlooks the main street of the city. It seems the entirety of Asiago has eaten here, even the ice hockey teams which come here to play the talented home team. The Stube Gourmet restaurant is a dream realized by the Mosele family: lovely, welcoming and intimate in its elegance with a mountain décor. The gastronomic proposal is delicious and substantial. Every preparation reveals the chef’s talent and makes use of his long apprenticeship under important masters, one of which was Norbert Niederkofler. A few dishes: the “Giardino di Verdure” can be eaten with your eyes. It is a mix of seasonal produce prepared in different ways (raw, sweet and sour, marinated, or dehydrated) so as to dignify the vegan lifestyle. The riso Carnaroli with sage, baccalà (cod), tripe and raspberry sour cream is a masterpiece. The “Piccione in tre cotture” with cream of hazelnut, blackberries and sambuco has as its base a tartar, a char-grilled breast and a thigh cooked at low temperature. Finally, to be admired as if it were a piece of jewelry, is the dessert “La Muca” created with milk from Altopiano. The Stube Gourmet’s cantina is stimulating, fruit of a continual sourcing of the products, the territories and stories that are to be told by the glass. The entire experience was pleasant, including the service: very attentive, well-groomed and with a family-style air. Stopping at this nice restaurant in Asiago is a different and original way to experience the history of Altopiano.
chef
chef: Alessio Longhini
localizzatore
location: Italia
Asiago (VI) - Corso IV Novembre, 65, Asiago, VI, Italia
Mezzi
*raggiungibile con mezzi pubblici
Orologio
apertura: da mer. a dom. solo a cena

giorno di chiusura: lunedì e martedì
Orologio
ferie:
variabili in maggio e novembre
Telefono
telefono: 0424462659
birra
da provare assolutamente: Gnocchi ripieni al formaggio Asiago Mezzano DOP con piselli, menta e patata viola
Risorsa 16
Menu degustazione:
mail
prenotare: clicca qui
serv_aggiuntivi
parcheggio
aria climatizzata
wifi gratuito

animali ammessi solo di piccola taglia

banconota
pagamenti accettati
partner