freccia_sx torna indietro

46° award 2020

nella categoria: Ristoranti fino a 120€

Tordomatto


Non era facile riuscire a trasferire nel menù del ristorante le due esperienze più forti e significative dello chef : la campagna e la tradizione romana con la sua lunga permanenza in India. Adriano Baldassare ci è riuscito egregiamente: l’agnello yogurt cumino e bietoline è l’esempio di come questo connubbio sia perfettamente in equilibrio nella sua testa e nelle sue sapienti mani. La salsa indiana si sposa con l’agnello romano, cotto alla perfezione e le piccole costine allo scottadito chiudono un viaggio sensoriale Roma-Bombay di alto livello.
Non sono da meno i primi piatti risottati, lo spaghetto ajo ed olio basso di sapidità abbinato con un crudo di calamaro decisamente saporito è un gioco magistrale per le papille gustative. Il baccalà latticello ed uvetta, tecnicamente perfetto, ci ricorda la passione dello chef per questo ingrediente; il cappuccino (suo piatto storico) è l’entrée più gradita.
Il pane dolce, zabaione, burro e marmellata vale tutta l’attesa di trenta minuti necessaria per l’esecuzione.
Incredibilmente in una cucina dove lo studio e la tecnica traspaiono in ogni piatto, vince il ricordo e l’emozione.
Non a caso la carta dei vini è un quaderno di cantina suddiviso per stati d’animo “per bere ciò che il cuore vi comanda”.
La scelta delle ceramiche vintage,tutte bellissime, è l’ennesima nota di coerenza.




It was not easy to translate the two biggest and most significant experiences of the chef into the menu: the countryside and Roman tradition, and his long stay in India. Adriano Baldassare, however, has managed admirably: the lamb with cumin yoghurt and swiss chard is an example of how this fusion is perfectly balanced in his mind and in his talented hands. The Indian sauce combines with the Roman lamb that is cooked to perfection, and the little ribs allo scottadito close a gourmet sensory journey through Rome and Bombay. The risottos are also up to the same standard. The spaghetti with garlic, oil and squid is decisively tasty and a masterful delight for the taste buds. The buttermilk cod and raisins is demonstrative of a perfect technique, and illustrates the chef’s preference for this ingredient; the cappuccino (his historic dish) is the most popular. The pane dolce, zabaione, butter and jam is worth the thirty minute wait. Incredibly, for a cuisine where study and technique are evident in every dish, it is instead emotion and nostalgia that win. The wine list illustrates a cantina that is divided among “moods” so that you can “drink what your heart desires.” The choice of beautiful vintage ceramics is yet another note of perfect cohesion
chef
chef: Adriano Baldassarre
localizzatore
location: Italia
Roma - Via Pietro Giannone, 24, Roma RM, Italia
Orologio
apertura: lun. mar. e gio. solo cena; da ven. a dom. pranzo e cena

giorno di chiusura: nessuno
Orologio
ferie:
settimana di ferragosto
Telefono
telefono: 0669352895
birra
da provare assolutamente: Agnello yogurt cumino e bietoline
Risorsa 16
Menu: link
Risorsa 16
Menu degustazione:
riservato
prenotare: clicca qui
serv_aggiuntivi
parcheggio
aria climatizzata
animali ammessi solo di piccola taglia

banconota
pagamenti accettati
partner