freccia_sx torna indietro

31° award 2020

nella categoria: Ristoranti fino a 120€

Zur Rose


“Credo che sia un artista chiunque sappia fare bene una cosa; cucinare, per esempio.” [Andy Warhol] Con queste parole si può riassumere la cucina di Herbert Hinter al Zur Rose di Appiano sulla Strada del Vino.
Nell’incantevole paese altoatesino dove ogni profumo, colore e suono richiama il cibo e il buon bere, abbiamo pranzato esplorando le fantasie e i ricordi di Hinter tradotti in piatti superlativi.
Fin dal saluto dello chef, composto da un sublime raviolo di patate e crauti accompagnato da cavolo cappuccio con cumino e aceto bianco, si è capito immediatamente che ciò che ci apprestavamo a vivere sarebbe stato un percorso magistrale.
L’esperienza ha poi proseguito con dei ravioli con farina di pere secche, formaggio grigio e burro alla nocciola; la sintesi delle origini povere della cucina sudtirolese ove la farina di pere secche si sostituiva al costoso zucchero e il formaggio grigio era la trasformazione delle rimanenze della ricotta.
Nota di merito per le lasagnette al limone e gamberi che ha convinto per la sapiente capacità di bilanciare i gusti.
Il viaggio poi ci ha catapultati dalla tradizione al contemporaneo con un branzino su crema di zafferano, topinambur e cavolo romano sbollentato. Sinfonia di sapori e aromi mediterranei in terra alpina.
Dolce finale con piccola pasticceria ove nulla è lasciato al caso.
Speciale, infine, l’accoglienza molto schietta e divertente di Hinter e sua moglie la quale in sala era coadiuvata da una giovane ma preparata collaboratrice, attenta e premurosa.




“I believe that an artist is whoever knows how to do something well; cooking, for example.” – Andy Warhol. We can summarize Herbert Hinter’s cooking at the Zur Rose in Appiano on the Strada del Vino with these words. In this enchanting South Tyrolean town where every fragrance, color or sound evokes the thought of food and good drinks, we had lunch exploring the creativity and the history of Hinter translated into superlative dishes. Right from the chef’s welcome, composed of a sublime potato and kraut ravioli with cappuccio cabbage, cumin and white vinegar, it was immediately understood that we were about to embark on a masterful tasting sequence. The welcome was followed by some ravioli made with dried pear flour, grey cheese and hazelnut butter. This dish was the synthesis of the poor origins of South Tyrolean cooking where flour from dried pears was used as a substitute for expensive sugar and grey cheese was made from left-over ricotta. A note of merit goes to the lasagnette with lemon and shrimp that impressed us for the expert balance of flavor.
chef
chef: Herbert Hintner
localizzatore
location: Italia
San Michele Appiano (BZ) - Via Josef Innerhofer, 2, 39057 San Michele, Eppan an der Weinstraße, BZ, Italia
Orologio
apertura: lun. solo cena; da mar. a sab. pranzo e cena

giorno di chiusura: domenica tutto il giorno e lunedì a pranzo
Orologio
ferie:
Variabile (di solito prima quindicina di gennaio)
Telefono
telefono: 0471 662249
birra
da provare assolutamente: Ravioli di pere secche
Risorsa 16
Menu: link
Risorsa 16
Menu degustazione:
riservato
prenotare: clicca qui
serv_aggiuntivi
struttura adatta a persone con difficoltà motorie
aria climatizzata
animali ammessi

animali ammessi solo di piccola taglia

banconota
pagamenti accettati
partner