freccia_sx torna indietro

28° award 2020

nella categoria: Ristoranti fino a 120€

Damini Macelleria & Affini


L’anonimo aspetto condominiale del fronte stradale di “Damini macelleria & affini” maschera il poker di delizie che si spalanca aprendo la porta: una rara vendita di carni pregiate, una formaggeria con provenienze e nomi ricercati, un negozio di meraviglie enogastronomiche e il ristorante da dieci tavoli dove Giorgio Damini – uscito dalla bottega che fu dei genitori, a San Giovanni Ilarione nel vicino Veronese, per sperimentarsi presso grandi chef – crea gusti e abbinamenti d’eccezione.
La tradizione delle macellerie diventate trattoria è antica in giro per l’Europa, specie nel mondo tedesco. Qui ad Arzignano, dal 2007, la verve contemporanea dei Damini spinge questa tradizione a livelli altissimi (stella Michelin nel 2014).
Mentre il fratello orchestra la cucina, Gian Pietro amministra negozio (a partire dalla scelta delle carni) e sala, girando per i brevi corridoi formati dagli scaffali dove si allineano mille etichette: chi si siede a tavola, davanti alle agili tovagliette all’americana, cercherà e sceglierà direttamente da sé la bottiglia preferita (buoni consigli a disposizione, naturalmente; prezzo ben indicato; ricarico del 50%).
Da entrambi i fratelli, grande e affabile cortesia prima e dopo un menù che promette e mantiene. “La Nostra Carne” è la proposta-clou, ovviamente; ma il manzo Highland, il Wagyu giapponese o la Rubia Gallega variamente frollati entrano anche nelle tre degustazioni “a sorpresa” di 4, 7 o 11 portate lungo le quali Giorgio si esibisce con le carni di giornata e le tavolozze dei prodotti stagionali.
Nella lista dei sempre disponibili: i salumi da banco firmati, serviti con la giardiniera; le diverse tartare battute a coltello; i maccheroncini al ragù scomposto, il Damburger, lo stracotto e la D-Costata (e altre carni certificate con la D della casa); la “vera” costoletta alla milanese. Inventivi i dolci, e ben composti, anche con sapori e colori abbinati insolitamente.




An anonymous condominium housing “Damini macelleria & affini” hides the myriad of delights that explode when you open up the door: a rare offer of the finest meats, a selection of sourced cheeses with sought-after names, a shop full of enogastronomic wonders and the restaurant with only ten tables. This is where Giorgio Damini creates exceptional dishes. He previously worked in the bottega that once belonged to his parents at San Giovanni Ilarione near Verona to gain experience under great chefs. The tradition of the butchers who turn their businesses into trattorias is an old European practice, especially in Germany. Here in Arzignano, since 2007, the contemporary verve of Damini has been pushing this tradition to its highest levels (awarded with a Michelin star in 2014). While his brother orchestrates the kitchen, Gian Pietro manages the shop (beginning with the choice of the meats) and the dining area, wandering among the small corridors made by the shelves where a thousand labels are lined up. Those seated at the tables set with American napkins, can peruse and choose a bottle directly (of course there is good advice available if needed, the price is well-marked and there is a markup of 50%). Both brothers exude a great affable courtesy, and the menu maintains its promises. “La Nostra Carne” (our meat) is obviously the most popular proposal; but the Highland beef, the Japanese Wagyu or the aged Gallega Rubia also enter into the three tasting menus “a sorpresa” (surprise) of 4, 7, or 11 courses during which Giorgo performs his magic on the daily meats and a palette of seasonal products. Items that are always available on the menu include: well-known brands of cured meats served with pickled vegetables; diverse beaten meat tartars; the maccheroncini al ragù scomposto, the Damburger, the stew, the D-grade steak (and other meats certified with a D from the house); and the “genuine” costoletta alla Milanese. The desserts are inventive and well-made, with unusual color and flavor combinations.
chef
chef: Giorgio Damini
localizzatore
location: Italia
Arzignano (VI) - Via Cadorna, 31,36071 Arzignano, VI, Italia
Mezzi
*raggiungibile con mezzi pubblici
Orologio
apertura: da mar. a sab. pranzo e cena; dom. solo pranzo

giorno di chiusura: Lunedì
Orologio
ferie:
Le due settimane intorno a Ferragosto.
Telefono
telefono: 0444452914
birra
da provare assolutamente: Damburger - Stracotto di Wagyu - Tagliolini con grano arso e faraona.
Risorsa 16
Menu: link
Risorsa 16
Menu degustazione:
mail
prenotare: clicca qui
serv_aggiuntivi
struttura adatta a persone con difficoltà motorie
parcheggio
aria climatizzata
wifi gratuito

banconota
pagamenti accettati
partner